Vittorio Viora, ANBI Piemonte: “L’acqua è una risorsa naturale unica e limitata. Importante il dialogo tra i diversi attori e la ricerca di soluzioni per lo stoccaggio”.

Presentato, durante la conferenza stampa tenutasi giovedì 11 gennaio presso la Sala Trasparenza del Grattacielo della Regione Piemonte, il programma del convegno dal titolo “Cambiamenti climatici e agricoltura. Evoluzione dell’irrigazione e riordino irriguo: iniziative sul territorio piemontese”, settimo e ultimo incontro di una più ampia programmazione organizzata congiuntamente dall’Accademia di Agricoltura e la Regione Piemonte.
Vittorio Viora, Presidente ANBI Piemonte, durante il suo intervento, ha sottolineato la necessità di una gestione sinergica e sostenibile della risorsa idrica. “L’acqua sarà sempre più una risorsa limitata a causa degli effetti prodotti dal cambiamento climatico. Si alterneranno periodi siccitosi a piogge torrenziali. Per gestirla al meglio sarà fondamentale un dialogo, voluto e propositivo, tra il servizio idrico integrato, i consorzi di irrigazione e il settore idroelettrico. Non dimenticando l’importanza di creare nuove infrastrutture per convogliarla”.
ANBI Piemonte, in coerenza con le linee di indirizzo dell’Associazione Nazionale dei Consorzi di Gestione e Tutela del Territorio e della Acque Irrigue, rappresenta i Consorzi di irrigazione e bonifica piemontesi associati. La loro azione quotidiana di difensori della risorsa idrica e di manutentori del territorio rende sempre più evidente che i Consorzi costituiscono un insostituibile presidio a vantaggio non solo dell’attività agricola, ma di tutta la collettività.
Il convegno, dopo i saluti istituzionali da parte dell’Assessore Regionale Agricoltura, Cibo, Caccia e Pesca del Piemonte, Marco Protopapa, del Presidente Accademia di Agricoltura, Prof.  Marco Devecchi e del Presidente ANBI Piemonte, Vittorio Viora, proporrà una serie di contributi sul tema irriguo per poi concludersi con una tavola rotonda denominata “gli attori dell’acqua”.